Borghi e Arte

Fermo e Torre di Palme

Arrivo al Colle Girfalco dalla cui sommità godrete di una vista mozzafiato sul Monte Conero, le colline marchigiane, il mare Adriatico.

In fondo al parco ammirerete la Cattedrale di Fermo, Santa Maria Assunta in Cielo, con la sua maestosa facciata romanico-gotica in pietra bianca. Al suo interno, tra le varie opere, sono conservati affreschi del trecento, ed un sarcofago paleo-cristiano del III-IV secolo collocato nella cripta duecentesca.

Poi inizierete l’esplorazione di Fermo che conserva un impianto urbanistico rinascimentale intatto: partendo da Piazza del Popolo, tra le più belle delle Marche, si snodano una serie di itinerari costellati di chiese, palazzi nobiliari, cortili e portali artistici.

Alle ore 11,00 accompagnati da una guida visiterete le Cisterne Romane, un complesso architettonico sotterraneo di età augustea perfettamente conservato, la Sala del Mappamondo, definita dal National Geographic una delle biblioteche più belle del mondo, collocata all’interno del Palazzo dei Priori, ed il famoso dipinto l’Adorazione dei Pastori di Rubens, il Teatro dell’Aquila, uno dei più importanti teatri del Settecento italiano.

Dopo pranzo, ci sposteremo a Torre di Palme, borgo medioevale, abbarbicato su uno sperone roccioso verso la distesa marina. Un borgo con scorci urbani di fascino unico tra mare e colline.

Passeggiando tra le strette viuzze incontrerete pregevoli chiese medioevali: il Tempio di Sant’Agostino (XIV-XV sec.) dove si trova il polittico Madonna col Bambino, una delle più importanti opere del pittore veneziano Vittore Crivelli, la Chiesa di Santa Maria a Mare (XII-XIII sec.) al cui interno troverete moltissime opere pregiate e di unica fattura come quelle del sangiorgese Sigismondo Nardi, l’Oratorio di San Rocco con lo stemma di Torre di Palme; la bellissima torre merlata costruita attorno al XIII° secolo costruita a difesa dell’antico castello di Torre di Palme.

Visiterete il Museo Archeologico recentemente inaugurato dove sono esposti i resti di una necropoli picena del VI sec. a.c. scoperta sotto il borgo.

Per la visita alle Cisterne Romane è consigliabile portare indumenti adatti al clima umido della struttura.

Montegranaro e Sant’Elpidio a Mare

By Borghi e Arte Comments Off

Arrivo a Montegranaro, erede dell’antica citta romana Veregra, un borgo situato tra la Valle del Chienti e quella del Tenna, capitale delle scarpe di lusso fatte a mano.

Accompagnati da una guida visiterete le antiche chiese ed i palazzi gentilizi, la Torre dell’Annunziata con le sue misteriose croci, l’antico portale romanico della perduta chiesa del SS. Salvatore, la chiesa di San Francesco ed il suo splendido portale tardo gotico.

La Cappella privata di Palazzo Svampa già Chiesa di San Michele Arcangelo (sec. XVII), la chiesa San Pietro e la chiesa dei SS. Filippo e Giacomo.

L’itinerario terminerà con la visita all’Ecclesia di Sant’Ugo, una piccola chiesa di rara bellezza e grande valore storico ed artistico con al suo interno un ciclo di magnifici affreschi romanico-gotici dei sec. XIII-XIV.

Poi visiterete una storica bottega artigiana premiata come eccellenza italiana dove apprenderete direttamente dall’artigiano-artista i segreti della creazione di una scarpa fatta a mano.

Il nostro viaggio proseguirà per Sant’Elpidio a Mare, borgo medioevale cinto quasi interamente dalle antiche mura, che, a dispetto della sua quasi omonima Porto Sant’Elpidio, il mare lo vede da una collina.

Visiterete i Musei del borgo: il Museo della Calzatura dove conoscerete le trasformazioni che hanno subito le calzature.

Dai primi approcci medievali fino alle produzioni più recenti che, in molti casi, rappresentano delle vere opere d’arte, frutto dell’abilità e della maestria degli artisti locali.

La Pinacoteca “Vittore Crivelli” che custodisce due gioielli dell’arte italiana quali il polittico dell’Incoronazione della Vergine ed il trittico della Visitazione della Vergine a Sant’Elisabetta.

Preziose opere di Vittore Crivelli, testimone dell’influenza veneta nell’arte marchigiana.

Immergendovi nel centro storico percorrendo la direttrice di corso Baccio, arriverete alla caratteristica Piazza Matteotti, dominata dalla Torre Gerosolimitana.

Mirabile testimonianza della presenza dei cavalieri di malta, con le due maestose chiese della Perinsigne Collegiata e della Misericordia.

Si raccomandano calzature confortevoli.

Montegranaro and Sant’Elpidio a Mare

By Borghi e Arte Comments Off

Arrival in Montegranaro, heir to the ancient Roman city Veregra, a village located between the Chienti Valley and that of Tenna, capital of luxury shoes handmade.

Accompanied by a guide, you will visit the ancient churches and the gentile palaces, the Tower of the Annunciation with its mysterious crosses, the ancient Romanesque portal of the lost church of the SS. Salvatore, the church of St. Francis and its splendid late Gothic portal.

The private chapel of Palace Svampa already Church of St. Michael Archangel (sec. 17), St. Peter’s Church and the Church of the SS. Philip and James.

The itinerary will end with a visit to the Ecclesia of Sant’Ugo, a small church of rare beauty and great historical and artistic value with inside a cycle of magnificent Romanesque-Gothic frescoes of the sec. IXIV-XIV.

Then you will visit a historic artisan workshop awarded for Italian excellence where you will learn directly from thecraftsman-artist the secrets of creating a handmade shoe.

Our journey will continue to Sant’Elpidio a Mare, a medieval village almost entirely with the ancient walls, which, in spite of its almost namesake Port Sant’Elpidio, the sea sees it from a hill.

You will visit the Museums of the village: the Museum of Footwear where you will know the transformations that have undergone footwear.

From the first medieval approaches to the more recent productions that, in many cases, represent real works of art, the result of the skill and mastery of local artists.

The “Vittore Crivelli” Art Gallery that houses two jewels of Italian art such as the polyptych of the Coronation of the Virgin and the triptych of the Visit of the Virgin in St. Elizabeth.

Precious works by Vittore Crivelli, witness to the Venetian influence in Marche art.

Diving into the old town along the Baccio course, you will arrive at the characteristic Piazza Matteotti, dominated by the Gerosolimitan Aisto Tower.

Wonderful testimony of the presence of the knights of mortar, with the two majestic churches of the Collegiate Perinsigne and Mercy.

Comfortable footwear is recommended.